Ben ritrovati con le mie enews.

Nella precedente vi ho raccontato dello "Slocca cantieri" che non sblocca nulla, anzi blocca. Oggi parliamo della situazione economica. Tema a me sempre molto caro. Una cosa, però, prima di entrare nel merito. Se avete degli amici che non ricevono le enews e sono interessati a riceverle segnalate loro l'indirizzo per essere inseriti nell'indirizzario: lodolini_e@camera.it

Iniziamo il ragionamento. Semplicissimo. Il Governo non fa nulla per sostenere chi lavora e produce in questo Paese. Il Ministro contro lo sviluppo economico Di Maio ha sul suo tavolo 158 crisi aziendali e 300 mila lavoratori dipendono da lui ma non ha ancora capito che il suo compito è chiudere i tavoli di crisi, non aprirne di nuovi. 


L’Italia sta evitando la procedura d’infrazione non certo grazie al lavoro di questo governo ma solo per le riforme fatte durante i nostri governi, prima fra tutte la digitalizzazione del fisco che ha permesso maggiori entrate.  Per la prima volta nella storia del nostro Paese si sta facendo una lotta seria all'evasione con la tecnologia e l'innovazione, non con la repressione. 

Le tasse sul lavoro le abbiamo abbassate noi a 10 milioni di italiani e quello sarà il valore della Flat Tax: sposteranno semplicemente 10 miliardi togliendoli al ceto medio, che già non esiste più, e usandoli in modo certamente meno equo. 
La flat tax per il ceto medio sarà semplicemente la trasformazione dei nostri 80€. 

Ma la cosa più grave è la propaganda continua dei Cinquestelle che non hanno ancora capito di doverla smettete a sparare bufale: l’ultima sono le autostrade gratis. Non ci crede nessuno. Crediamo invece agli attacchi scellerati alle nostre aziende quotate in borsa, come è stato per Atlantia che a causa delle parole di Di Maio ha perso svariati miliardi. Una società che dà lavoro a 31mila italiani.

Minacciando Autostrade si bloccano o rallentano importanti opere pubbliche anche nei territori che Atlantia deve realizzare.
Possibile che il governo non abbia capito che la vera e unica emergenza strutturale del Paese si chiama lavoro? Secondo me è ora che il mondo economico e produttivo si faccia un pò più sentire.

Per questa settimana è tutto.

Un abbraccio,

Emanuele

P.S.

Proseguono con successo le presentazioni del mio libro sul territorio. I prossimi incontri si terranno:

  

- Domenica 7 luglio ore 18 Serra San Quirico, ex Chiesa San Filippo;

- Lunedì 8 luglio ore 18 all'Istituto marchigiano dell'Enogastronomia a Jesi

 

- Giovedì 11 luglio ore 21, Arcevia Chiostro San Francesco;

 

- Sabato 20 luglio ore 21:15, Camerano, Centro Baden Powell;

 

- Domenica 4 agosto ore 21 Agugliano

 

Altre in corso di programmazione. Se ci sono idee o location da proporre fate pure. Scrivetemi a lodolini_e@camera.it 

Change your subscription    |    View online
Emanuele Lodolini - Deputato
Company Address, Phone Number
Privacy Policy
Twitter Youtube Instagram
X