JESI – Nella passata legislatura il tema dell’agricoltura ha ritrovato la centralità che avevano perso nelle precedenti legislature. Il sistema vitivinicolo italiano vale oltre 14 miliardi di euro e, con i suoi 5 miliardi di vendite all’estero, il vino è la prima voce dell’export agroalimentare italiano che, complessivamente, ha stabilito un nuovo record superando per la prima volta quota 40 miliardi di euro. Dall’approvazione del Testo Unico del Vino che racchiude tutte le normative in materia e che ha consentito di attuare una semplificazione attesa da anni, limitando la burocrazia, migliorando i controlli e garantendo informazioni trasparenti ai consumatori, abbiamo fornito strumenti più idonei ai giovani per incentivare il ricambio generazionale in agricoltura. I dati ci dicono che la strada intrapresa è quella giusta. Anche grazie a questi provvedimenti oggi le aziende agricole condotte da giovani nel nostro Paese superano le 70mila unità, rappresentando il 6,6% del totale. Due anni fa eravamo al 5%. E poi il successo di Expo e le novità dell’obbligo dell’origine della materia prima in etichetta per settori cruciali come il latte, il grano per la pasta, il riso, i derivati del pomodoro che tutelano e valorizzano il lavoro dei nostri agricoltori.
Per approfondire tutti i temi, Emanuele Lodolini ha promosso un incontro in programma Venerdi 9 Febbraio dalle ore 17.00 a Jesi, nella Sala ex II Circoscrizione, via San Francesco, al quale parteciperanno l’On. Massimo Fiorio, vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e relatore della Legge sul Vino, Marco Menghini di Linea Verde, il consigliere regionale Enzo Giancarli ed i rappresentanti delle associazioni agricole. Ad avviare l’incontro ci sarà il sindaco di Jesi Massimo Bacci che porterà il saluto della città.



Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

X