ROMA – “Il cedimento del ponte tra i caselli di Ancona Sud e Loreto sulla A14 è un’ulteriore tragedia che si abbatte sulle Marche.” Lo ha detto Emanuele Lodolini, deputato PD. “Di fronte a casi del genere in cui delle persone perdono la vita non deve esserci spazio se non per il cordoglio nei confronti delle famiglie delle vittime. Con grande fermezza, tuttavia, poi bisogna sostenere l’opera degli inquirenti ed in questo caso anche alla commissione ispettiva che il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha immediatamente richiesto per accertare cause e responsabilità e con il quale sono stato in contatto dai minuti successivi alla sciagura.

La mera polemica politica, il disfattismo, non devono trovare spazio né meritano attenzione.

E’ successo qualcosa che non sarebbe dovuto accadere. Adoperiamoci tutti perché tragiche fatalità come queste non si ripetano ma anche per ripristinare velocemente la viabilità su un’arteria stradale fondamentale per il nostro territorio.”

“La fiducia nella magistratura è piena – ha aggiunto – e dobbiamo proseguire nella politica che ci siamo dati: monitoraggio e vigilanza delle opere pubbliche, garanzia della sicurezza e della qualità dei lavori svolti lungo le arterie viarie, stradali e ferroviarie. Abbiamo rifatto i viadotti del Quadrilatero, tra Umbria e Marche, perché nelle gallerie c’era meno cemento”.

“C’è da combattere – ha concluso Lodolini – con un sistema di corruzione che ha rovinato il sistema delle opere pubbliche. Tragedie come queste ci dicono che dobbiamo correre, fare sempre più in fretta e fare sempre meglio”. “Si tratta tuttavia – ha voluto sottolineare Lodolini – di un’autostrada in concessione ai privati, che hanno il dovere di spiegare cosa e’ accaduto.



Ti potrebbe interessare anche...
X