FALCONARA – “Per qualcosa, mai contro qualcuno. Valori, ascolto, umiltà e concretezza: il futuro dell’Italia e del PD ricomincia da qui.

Faremo una campagna per le primarie di squadra e cercheremo di coinvolgere quante più persone possibile con la massima apertura all’esterno e con il massimo coinvolgimento di iscritti e simpatizzanti Pd”. Così i deputati renziani Pd Emanuele Lodolini e Piergiorgio Carrescia hanno aperto l’incontro dei renziani della provincia di Ancona all’Hotel Touring di Falconara.

“Di nuovo in cammino con Matteo Renzi e con chi vuole costruire un’alternativa al populismo e ai disfattisti” hanno detto rivolgendosi ai tanti che hanno affollato l’incontro dei sostenitori della provincia di Ancona per Renzi in cui i partecipanti hanno approfondito i temi del dibattito che saranno al centro della tre giorni del Lingotto di Torino, dal 10 al 12 marzo, dove ci saranno vari workshop con le “policy” specifiche: scuola, università, fisco, crescita, lavoro, Europa, sostenibilità, ma anche sulla forma del partito.

“Quella di Renzi non sarà la solita mozione congressuale, calata dall’alto” – hanno specificato. “Una prima differenza di sostanza, di metodo, che dà il senso della condivisione e del NOI. La mozione congressuale infatti sarà scritta dai tanti che vorranno inviare le proprie idee a lingotto@matteorenzi.it

Abbiamo già ricevuto, a livello nazionale migliaia di email di idee, suggerimenti, proposte “e stiamo raccogliendo anche le istanze del nostro territorio delle quali saremo portavoce” – hanno detto Lodolini e Carrescia. “A Matteo Renzi – hanno aggiunto – riconosciamo di avere, da segretario del PD, portato il partito nella famiglia del riformismo europeo e di avere dato avvio ad una stagione di riforme che nella storia repubblicana italiana non ha precedenti. Dai temi riguardanti il sostegno al lavoro e la lotta alla precarietà e al sostegno allo sviluppo e l’innovazione delle imprese”.

“Pensiamo inoltre al recupero dell’evasione fiscale e al sostegno dei redditi e delle pensioni”. “Dopo anni si è ricominciato a rilanciare le politiche sociali” – hanno concluso: “dal contrasto alla povertà alla riforma del terzo settore, il rifinanziamento del fondo sociale e per la non autosufficienza, le leggi sull’autismo e sul “dopo di noi. E ancora le tante leggi sui diritti civili”.

I Sindaci per Renzi: Andrea Bomprezzi – Arcevia, Tomas Braconi – Agugliano, Luigi Cerioni – Cupramontana, Fausto Conigli – Trecastelli, Annalisa Del Bello – Camerano, Umberto Domizioli – Maiolati Spontini, Valeria Mancinelli – Ancona, Maurizio Mangialardi – Senigallia, Lamberto Marchetti – Rosora, Simone Pugnaloni – Osimo, Sabrina Sartini – Monte San Vito, Raniero Serrani – Barbara, Andrea Storoni – Ostra, Arduino Tassi – Serra San Quirico.



Ti potrebbe interessare anche...
X