ANCONA – Il contrasto alla povertà è un tema che non può che occupare uno dei posti principali nell’agenda politica considerando il momento storico particolarmente difficile che stiamo vivendo con la più grandi crisi economica e sociale dei tempi moderni.
Lo scorso 14 luglio la Camera dei Deputati ha approvato le norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali. Si tratta di un provvedimento che avvia un intervento strutturale di contrasto alla povertà con risorse per 1.150 milioni di euro inseriti nella legge di stabilità 2016. Il sostegno economico è “condizionato all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale e lavorativo volto all’affrancamento dalla condizione di povertà”. Dunque il modello scelto non è quello di un reddito minimo di cittadinanza quanto piuttosto di un sostegno complessivo alla persona finalizzato soprattutto al suo inserimento lavorativo.

Per approfondire i temi di questa materia così delicata e per concretizzare in tempi rapidi il reddito di inclusione, sabato 4 febbraio dalle ore 9.30, nell’auditorium del Centro Stella Maris a Torrette di Ancona, l’On. Emanuele Lodolini con il patrocinio di Anci Marche, propone un confronto, avendo coinvolto alcuni esperti di rilievo nazionale, dal titolo “Contro la povertà per la crescita”.

Interverranno Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale Volontariato, Giuseppe Guerrini, Presidente di Federsolidarietà, Fabrizio Volpini, Presidente Commissione Sanità e Politiche Sociali della Regione Marche, Emma Capogrossi, Presidente della Commissione Servizi Sociali e Immigrazione di Anci Marche, Sergio Pierantoni, Coordinatore dell’ufficio Amministrativo della Caritas nazionale. L’ingresso all’iniziativa è libero.



Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

X