“Quella che stiamo vivendo non è una crisi economica congiunturale – cioè un momento negativo contingente trascorso il quale la situazione tornerà ad essere quella di prima – bensì strutturale, ovvero causa di un cambiamento epocale”. È quanto emerso dall’incontro, organizzato Lunedì 27 ottobre ad Ancona presso l’NH Hotel, promosso dall’On. Emanuele Lodolini dal titolo molto significativo “La via italiana per la crescita”.

L’intervento centrale è stato svolto dall’On. Marco Causi, capogruppo Pd Commissione Finanze. A portare i saluti Francesco Comi (Segretario regionale Pd). Sono intervenuti portando il loro contributo alla discussione: Otello Gregorini (Cna), Giorgio Cataldi (Cgia), Rodolfo Giampieri (Camera di Commercio), Vilma Bontempo (Cgil), Pietro Marcolini (Assessore regionale Marche), e per i Comuni Massimo Piergiacomi (Sindaco Camerano). L’architrave della politica economica di governo è il ritorno degli investimenti per creare lavoro. Questo architrave si regge su due pilastri, fondamentali: la legge di stabilità con il più grande intervento di riduzione delle tasse sul lavoro e la legge delega di riforma del mercato del lavoro. Per affrontare la difficile congiuntura, italiana ed europea, serve un mix di politiche radicalmente diverso da quello del passato, che deve combinare: riforme strutturali; una politica monetaria accomodante; una politica di bilancio espansiva.



Ti potrebbe interessare anche...
X